Come organizzare i turni di lavoro

Come organizzare i turni di lavoro

Organizzare i turni di lavoro è una esigenza di molte aziende o di strutture pubbliche in cui esiste la necessità di una costante presenza del personale addetto. Pertanto, per coprire l’arco delle ventiquattro ore, si stabiliscono dei turni di lavoro.

Organizzare i turni di lavoro significa tener conto di particolari esigenze.

Queste le ritroviamo nelle scuole o in ambito ospedaliero, ma anche sanitario in genere, come le strutture socio sanitarie, le farmacie o speciali ambulatori. Anche in contesti privati potrebbero sorgere delle necessità da adempiere. Durante determinati mesi dell’anno, ad esempio come quelli delle festività natalizie, gli esercenti commerciali allungano i cicli lavorativi.

Oppure tali bisogni di presenza costante dei lavoratori si verificano nelle attività produttive a fasi continue.

Per sopperire ai fabbisogni di ciascuno, esistono varie soluzioni.

E per facilitare tali circostanze certamente non agevoli, ecco come organizzare i turni di lavoro.

 

Cosa serve

Innanzitutto, per cominciare ad organizzare i turni di lavoro, è certamente utile definire tutte le finalità del lavoro secondo le leggi europee. L’orario di lavoro è quel periodo di tempo in cui il lavoratore è a piena disposizione del datore di lavoro. In funzione di ciò, egli presta un servizio nell’esercizio della sua attività o delle sue funzioni. Il riposo è invece qualsiasi lasso temporale al di fuori del lavoro. Mentre il lavoro straordinario è quello svolto oltre l’orario normale di lavoro. Infine troviamo anche il notturno, ovvero un tempo di almeno 7 ore consecutive.

Queste comprendono l’intervallo che va da mezzanotte alle cinque del mattino.

Le predette normative regolano che un dipendente possiede (di diritto) un monte ore di riposo giornaliero.

Esso consiste in almeno 11 ore ininterrotte di riposo su periodo 24 ore.

Invece, per quel che riguarda il riposo settimanale, questo si definisce come un riposo continuato di almeno 24 ore su sette giorni.

Ad esse si possono sommare le 11 ore del riposo giornaliero. Infine si determina che, su un tempo prefissato di sette giorni, la durata media dell’orario di lavoro non debba assolutamente superare le 48 ore.

Queste comprendono anche le ore di lavoro straordinario.

Ciò naturalmente implica il fatto che un lavoratore possa svolgere più di 48 ore settimanali.

Il tutto solo se, considerando più mesi consecutivamente, la media delle ore di lavoro settimanali resterà comunque inferiore alle 48 prefissate.

 

Come organizzare i turni di lavoro

Vediamo allora come essere in grado di calcolare perfettamente il riposo settimanale disteso sulle 48 ore di lavoro.

Il tutto con una turnazione differenziata pomeridiana/di riposo/mattutina.

È da escludere la sequenza: pomeriggio (8 ore di lavoro – 2 ore di riposo)/ riposo (24 ore di riposo)/ mattina (6 ore di riposo – 8 ore di lavoro).

Infatti il totale delle ore di riposo consecutive risulterà di 32 ore.

Ci si potrà invece avvalere della sequenza: pomeriggio (7 ore di lavoro – 4 ore di riposo)/ riposo (24 ore di riposo)/ mattina (7 ore di riposo – 7 ore di lavoro). Difatti in questo caso il totale delle ore di riposo filate è 35.

È quindi importante non eccedere con turni di lavoro straordinari consecutivamente ai normali turni lavorativi.

Sarebbe  opportuno farsi supportare da un programma per la gestione dei turni come CRONOTURNI

Partner tecnologico

Per avere in azienda un sistema di gestione turni come CRONOTURNI è necessario affidarsi a partner tecnologici seri ed affidabili in grado di gestire tutte le problematiche e le procedure relative alla installazione di sistemi gestione turni.

 

Le capacità ingegneristiche di CRONOTIME S.r.l., l’attenzione allo sviluppo dei prodotti e dei servizi e le grandi possibilità di customizzazione garantiscono il successo degli interventi e sono alla base della vasta gamma di servizi e opportunità offerti al cliente a corollario della fornitura.

CRONOTIME è un’azienda con una chiara impronta tecnologica – frutto di un lavoro minuzioso sviluppato nel tempo – e attenta all’evoluzione delle esigenze del mercato.

La cura posta nell’ascolto dei bisogni dei clienti permette a CRONOTIME di offrire soluzioni mirate e di sicura riuscita, mai sovradimensionate, e pensate per garantire un sicuro ritorno economico per il cliente.

CRONOTIME, come partner tecnologico, accompagna il cliente in tutte le fasi del progetto e con il supporto di Partner certificati, si propone come One-stop-Solution Provider che fornisce quanto è necessario per la rilevazione e gestione presenze e la sicurezza in azienda.

CRONOTIME, con oltre 2000 clienti tra imprese e enti pubblici, è il partner tecnologico ideale per risolvere tutti le problematiche aziendali attraverso:

  • La fornitura di sistemi per la gestione dei turni estremamente flessibile e personalizzabile
  • la fornitura di sistemi di controllo degli accessi e di rilevazione delle presenze in regola con le normative vigenti;
  • app di sistemi di controllo degli accessi e di rilevazione delle presenze per smartphone e tablet;
  • corsi di formazione ed informazione rivolti ai lavoratori ed ai datori di lavoro sulle modalità d’usodegli strumenti e di effettuazione dei controlli;
  • supporto alla elaborazione del codice disciplinare interno;
  • la fornitura di badge.

 

 

Per maggiori informazioni

Chiama al 080 56 19 587 Area Commerciale

O invia una mail indicando i tuoi dati all’indirizzo marketing@cronotime.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyrights © 2014-2017: Cronotime S.r.l. – Tutti i diritti riservati – Privacy Policy

Powered by progettografico.eu